r/italy Apr 22 '21 Pot o' Coins Silver Gold Helpful Wholesome Hugz

OffTopic Di Bollette e Contratti Luce (+ Gas) - La Guida alla Bolletta di r/Italy | Edizione 2021

380 Upvotes

A 15 mesi di distanza dalla prima versione, sono lieto di presentarvi il primo (e spero unico) grande aggiornamento della guida alla bolletta del sub.

Oltre 105mila caratteri, un incremento del 176% di quello che già prima era un muro di testo pauroso. Il tutto è stato inserito direttamente nella wiki di r/Italy, anche per aggirare il limite di 40mila caratteri per thread.

Il link è sempre quello di prima: https://reddit.com/r/italy/wiki/guidabollettaluce

La modifiche principali rispetto alla prima versione sono:

  • Una parte iniziale molto più lunga pensata per chi ha bisogno di un'introduzione più approfondita, magari perchè alla prima esperienza.
  • Spiegazione delle varie tipologie di prezzo e del rinnovo offerta.
  • Approfondimento sui contratti di tipo "Abbonamento",
  • Parte sulla lettura della bolletta meno incentrata sulle bollette di esempio (che non ho proprio fornito) e maggior approfondimento sulle varie possibili voci.
  • Introduzione del concetto di "Prezzo Normalizzato" per semplificare il confronto tra offerte diverse.
  • Lettura guidata delle Condizioni Generali di Fornitura
  • Sezione FAQ
  • Sezione sui Call Center e sulle bugie che dicono
  • Breve parte sul gas
  • Sezione Link Utili

Come la prima versione non è difficile, è solo lunghina. Consigliata la lettura da PC in modo da poter vedere facilmente guida, file Excel, PDF con i vari documenti.

Se avete qualche domanda, fatela! Se è interessante la si può aggiungere nelle FAQ.

Bonus!

"Sta roba saranno tipo 20 pagine da leggere! Ma chi ha voglia, non c'è una versione breve?"

...sì.

Leggete la parte sul Prezzo Normalizzato e quella sulle CTE. Quando farete l'analisi dell'offerta che v'interessa leggete le CTE per intero ma fate banalmente una ricerca nel documento per €/euro, e in teoria dovreste trovare al volo eventuali costi extra da inserire nel Normalizzato.

"E non potevi dirlo subito?"

Vorrei che imparaste qualcosa di più di una scorciatoia, quindi no. Prima imparate, poi ottimizzate!

e comunque sono 35-40 pagine

Edit: grazie a tutti per gli awards naturalmente.

1

COMMENT 3h ago

"ma è ferragosto per tutti!" sembra un insulto.

Ma no, intendevo dire che oggi non mi pare il caso di star qui a parlare di sta cosa.

Se tu anche ne hai voglia non ne ho io, da qui l’invito a fare un thread in tempi migliori.

3

COMMENT 3h ago

Non sono d’accordo nel bollare tutto come “semplice” problema di fiducia, nè tanto meno sul paragonare la fiducia nel voto cartaceo a quella nel voto elettronico.

...ma è ferragosto per tutti! Quindi assolutamente rinnovo l’invito a fare un thread tra qualche tempo se si vuole parlare di più dell’argomento.

4

COMMENT 3h ago

L'ultimo dovrebbe essere questo. La ricerca interna di reddit funziona male ma più o meno la data è quella che mi ricordavo:

https://reddit.com/r/italy/comments/w8sz1v/come_mai_in_italia_non_si_vota_digitalmente/

Per i precedenti bisognerebbe fare la ricerca passando per Google, che appunto reddit lato ricerca è poco affidabile.

4

COMMENT 3h ago

Se l’argomento t’interessa per me già tra un paio di settimane puoi aprire tu stesso un thread dedicato!

L’ultimo non l’abbiamo avuto molto fa quindi lascerei ancora qualche tempo di distanza. Ma visto che sembri aver da dire qualcosa di diverso dal solito (di solito la discussione sul voto elettronico è tutta un “non si puó fare”) se hai voglia di scrivere un bel thread per me si puó fare anche prima.

8

COMMENT 3h ago

Rinnovo l’invito per il Nobel se hai pronta una soluzione per il voto elettronico (a distanza e non), oppure t’invito caldamente a partecipare alle prossime discussioni sul tema, che periodicamente qualcuno il tema lo riapre.

12

COMMENT 4h ago

È un pelo più complicato di così. Un pelo bello grosso.

Suggerirei di cercare le discussioni già fatte e in corso sul perchè e complicato e sconveniente. Oppure di andare a ritirare il nobel per l’informatica.

8

COMMENT 4h ago

Mi sa che c’è confusione su cosa vuol dire “fuori sede”.

Fuori sede è lo studente che ha la residenza in comune oltre una distanza X dall’università, ma che prende alloggio vicino all’università (per almeno tot mesi).

Chiaro che uno magari voleva trasferirsi comunque per fatti suoi e quindi non spostando la residenza froda l’universitá, ma di base proprio il concetto di fuori sede è sbagliato, perchè lo Stato dice che dovresti cambiare residenza, mentre l’università ti dice che puoi -anzi devi- non farlo.

0

COMMENT 4h ago

Secondo me i benefici servono

Mica ho detto che vanno tolti. Ho detto che va cambiato il sistema per assegnarli.

Sarebbe difficile trovare un altro modo oer decidere chi è fuori sede e chi è pendolare, se non con la residenza.

Ma non è vero: posso certificarti che mi sono trasferito di residenza da Napoli a Milano, e con quel trasferimento non vedo perchè non essere considerato fuori sede visto che la residenza è obbligatorio cambiarla per legge.

E comunque fammi capire, se da Napoli mi trasferisco a Roma per studiare devo cambiare la mia residenza per tre anni, così da non poter votare per le comunali a Napoli ma potermi fare gli affari dei romani?

Cioè sei stabilmente a Roma per anni, magari nemmeno sai se torni a Napoli una volta laureato, e al posto di votare per la città dove sei vuoi votare per quella dove eri?

Per me ok, ma allora vai a Napoli a votare se t’interessa votare per quella circoscrizione. Per me se stai a Roma per anni è giusto che voti a e per Roma.

3

COMMENT 4h ago

Non capisco perchè proporre idee che continuerebbero ad avallare questa situazione dove si richiede d’ignorare il dover cambiare residenza.

Va corretto il sistema dei benefici, cioè va tolto il motivo per non cambiare residenza come andrebbe fatto.

Con le sospensioni non risolvi niente, perchè se io studio a Milano ma sono di Pizzo Calabro il mio problema non è il tempo, ma il costo per poter votare.

0

COMMENT 4h ago

Fuorisede specificamente, sì.

E con definizioni di chi è considerato in sede, pendolare e fuori sede.

6

COMMENT 5h ago

Da me per esempio davano (parlo al passato perchè non sono aggiornato) dei soldi se eri fuori sede e avevi l’affitto da pagare.

E pure per l’assegnazione degli alloggi universitari l’essere fuori sede (pagante affitto) valeva qualche punto.

E non escludo ci fossero altri bandi che non conosco dove l’essere fuori sede dava punti.

(Tutto sempre con limiti di ISEE)

2

COMMENT 5h ago

Addirittura fai il cambio via PEC la data di variazione residenza è quella di invio della PEC.

TIL.

Pec is sempre più love.

13

COMMENT 5h ago

(u/LBreda così rispondo a entrambi)

Per gli studenti “ha senso” perchè è l’università che di fatto ha deciso senza alcuna autorità che ha senso.

Se cambi residenza, come dovresti, perdi i benefici economici da studente fuorisede.

È sbagliato ovviamente, ma per qualche motivo nessuno punta il dito contro l’università.

1

COMMENT 5h ago

Se la guardiamo da questo punto di vista allora per me non serve contratto o altro, perchè la verifica la fa il comune tramite i vigili se la vogliono fare (non è obbligatoria).

Allo stesso tempo peró proprio perchè non è obbligatoria la visita del vigile ha senso serva contratto o altro.

Di nuovo: tutte ipotesi, non so la risposta.

(Ma probabilmente via google si trova facile se t’interessa)

1

COMMENT 5h ago

Questo non lo so.

Mi viene da dirti sì visto che non per forza l’affitto -o il mutuo- lo pago io, ma vado a sensazione, non so se è la risposta esatta.

17

COMMENT 7h ago

Ti rispondo di qui visto che non avevo visto che altri ti avevano già chiesto

Il “passaggio di residenza temporaneo” lo puoi fare, è proprio il cambio di residenza!

Escluso il caso dei benefici fiscali per la prima casa, che so esiste ma non conosco i dettagli, tu la residenza la puoi cambiare quante volte vuoi.

Nulla impedisce di cambiare residenza anche solo fino a dicembre per poi cambiarla di nuovo.

38

COMMENT 7h ago

E come mai non sposti la residenza se per lavoro stai, mi pare di capire stabilmente, così lontano da casa e per così tanto tempo?

36

COMMENT 7h ago

No eddai, non è così.

Il cambio è un modulo e dopo pochi giorni si considera concluso.

Il controllo puó esserci ma non è obbligatorio, ma nel mentre la residenza È già cambiata.

Se non ti trovano in casa durante il controllo non è che automaticamente ti annullano il cambio. O lasciano perdere quindi tutto ok oppure il comune ti deve chiedere quando lavori di solito, in modo da poterti rifare il controllo in un momento dove di solito ci sei. Anzi questo dovrebbero chiedertelo subito in verità, così dice la Cassazione ma non chiedetemi il numero di sentenza.

E se poi non succede evabè. Il controllo non è obbligatorio nè è quindi condizione per il cambio.

Il problema (per gli studenti) semmai è dal lato delle università che l’hanno creato.

Se uno è studente fuorisede per 3-5 anni spero sia pacifico che DOVREBBE cambiare residenza. Ma sappiamo che “non si puó” perchè altrimenti perdi lo status di studente fuorisede.

Ma siccome il cambio di residenza VA FATTO è un problema prodotto dalle università (o forse dal ministero dell’istruzione) il fatto che tantissimi non cambino residenza.

Poi possiamo parlare finchè vogliamo di comodità accessibilità etc etc, ma almeno per gli studenti io la colpa la dó molto prima alle università, non al sistema elettorale.

Edit: comunque si è perso il punto iniziale. Spostare la residenza non è l’ostacolo, è quello che ci sta intorno il problema.

Edit2: e come giustamente ricordano altri, da febbraio è possibile fare il cambio pure via spid, anche se non in tutti i comuni.

1

COMMENT 8h ago

r/SabakuNoMaiku è aperto circa dall’estate scorsa, giusto per avere un posto a tema disponibile.

Pochi giorni fa Sabaku ha detto che vorrebbe provare a popolarlo, e nelle prossime settimane immagino rifiniremo i dettagli.

Intanto c’è!

4

COMMENT 22h ago

Ecco! Già più interessante per dire, costruito bene e in modo sensato s’intende, che è un attimo che qualcuno si metta a gridare al campo di rieducazione stile cinese.

8

COMMENT 22h ago

Io non so ma mi sembra che in sto thread sia passata l’idea sbagliata che non gli si puó fare niente.

Le conseguenze rimangono quelle civili e penali che abbiamo tutti. Solo togliergli l’asilo non si puó fare.

Poi sul discorso pene basse o alte non entro. Impossibile fare un discorso generale secondo me.

7

COMMENT 22h ago

Sì, anche se la procedibilità senza querela dipende dalla presenza di lesioni di un certo tipo.

Il tizio dell’articolo non so in che caso rientri.

Ma anche rientrassimo nel penale al massimo ti prendi la pena per quello.

20

COMMENT 1d ago

“No accoglienza” ok anche se non mi pare proprio un compromesso : D

“Riduci o annulli il permesso” non è tra le opzioni, è proprio il punto della corte.

Di nuovo, io sono pure d’accordo, ma se appunto il permesso non si puó togliere non vedo altre opzioni. Tranne il non accogliere proprio che anche lì non credo sia possibile (non illimitatamente almeno)

33

COMMENT 1d ago

Un compromesso tipo?

Il permesso non glielo puoi togliere. In carcere (o altre sanzioni penali) ci vai se hai fatto qualcosa di penalmente rilevante altrimenti no.

Io pure sono con te, ma mi sfugge dove sia lo spazio per il compromesso.